La versione di prova lanciata in Sudafrica ha dimostrato comodità e  sicurezza

Per twittare questa notizia, copia e incolla http://mstr.cd/2pNm3v5 su Twitter con hashtag #biometrics #Mastercard

 

Milano, 20 aprile 2017 – Mastercard ha presentato oggi la sua carta di pagamento biometrica di nuova generazione che unisce i vantaggi della tecnologia con chip a quelli del sistema ad impronte digitali, per verificare in modo comodo e sicuro l’identità del titolare della carta durante gli acquisti in-store.

Il Sudafrica è il primo paese a testare questa tecnologia innovativa con due versioni di prova condotte insieme a Pick n Pay, leader tra i rivenditori al dettaglio, e Absa Bank, una filiale di Barclays Africa.

La nuova carta biometrica, basata sulla tecnologia di scansione delle impronte digitali utilizzata dai sistemi di pagamento via mobile recenti, può essere utilizzata da qualunque terminale EMV in tutto il mondo.

“I consumatori stanno sperimentando sempre di più la comodità e la sicurezza dei sistemi biometrici”, ha dichiarato Ajay Bhalla, President, Global Enterprise Risk and Security di Mastercard. “Sia quando si tratta di sbloccare i propri smartphone sia nello shopping, l’impronta digitale è un supporto in più per garantire vantaggi e sicurezza. Infatti, è qualcosa di unico per ognuno di noi, non è qualcosa che può essere rubata o riprodotta e potrà aiutare i nostri titolari di carta a vivere la loro quotidianità con la certezza che i loro pagamenti siano protetti.”

 

Come funziona infografica carta biometrica

Il titolare attiva la propria carta, registrando le proprie impronte digitali direttamente presso la propria banca o istituto di credito. Al momento della registrazione, l’impronta digitale viene convertita in un modello digitale criptato che viene memorizzato sulla carta. In questo modo la carta è pronta per essere utilizzata in qualunque terminale EMV nel mondo.

Per gli acquisti e i pagamenti in-store, la carta biometrica funziona come qualsiasi altra carta con chip: il titolare della carta inserisce semplicemente la scheda nel terminale del rivenditore posizionando il dito sul sensore incorporato in modo che le impronte digitali possano essere verificate. Se i dati biometrici corrispondono, la transazione può essere autorizzata e la carta non avrà lasciato nemmeno per un attimo le mani del suo titolare.

 

 

 

 

 

I vantaggi

Autenticare un’operazione di pagamento con il sistema biometrico – in questo caso attraverso l’impronta digitale – conferma in un modo unico, che la persona che utilizza la carta corrisponde al titolare.

Grazie a questa carta, i commercianti sono in grado di massimizzare l’esperienza di acquisto dei propri clienti: la carta è infatti compatibile con le infrastrutture dei terminali EMV esistenti e non richiede ulteriori aggiornamenti hardware o software.

 

Inoltre, questa tecnologia permette agli emittenti di rilevare e prevenire le frodi, di aumentare i tassi di approvazione, ridurre i costi operativi e incoraggiare la fidelizzazione da parte dei clienti. In aggiunta, in una futura versione, la carta sarà abilitata alla tecnologia contactless, andando ad aggiungere semplicità e vantaggi durante il pagamento in cassa.

 

I test in corso

I recenti test in Sudafrica hanno coinvolto i dipendenti di Pick n Pay e Absa Bank facendo loro testare i potenziali benefici di questa tecnologia e la sicurezza che può apportare ai processi di pagamento. Nei prossimi mesi verranno condotti ulteriori test con la carta biometrica; la diffusione a livello globale è prevista entro la fine di quest’anno.

Richard Van Rensburg, Deputy CEO di Pick n Pay ha commentato: “Siamo orgogliosi che questa tecnologia innovativa sia stata testata per la prima volta nei negozi Pick n Pay in Sud Africa. La componente biometrica porterà più vantaggi e più sicurezza ai nostri clienti. Questa tecnologia crea una piattaforma attraverso la quale possiamo ulteriormente migliorare la nostra strategia di personalizzazione dell’esperienza d’acquisto. Siamo impressionati dalla resistenza e dalla sicurezza di questa tecnologia.”

Per Absa Bank, la tecnologia biometrica rientra nella sua strategia di testare e sviluppare innovazioni progettate per migliorare le operazioni di pagamento e i servizi offerti ai clienti, per ridurre i rischi e per rendere i processi bancari più semplici e ancora più sicuri.

“Siamo entusiasti di essere la prima banca coinvolta nei test, in un ambiente di pagamento vero e proprio, di questa tecnologia di autenticazione single-touch per portare a tutti i vantaggi della biometria”, ha affermato Geoff Lee, Head of Card and Payments di Absa Retail e Business Banking. “Questa tecnologia consentirà ai nostri clienti di utilizzare le proprie impronte digitali per effettuare i propri pagamenti nel mondo fisico. Dopo il periodo di prova, metteremo questa tecnologia a loro disposizione, in modo vantaggioso, affidabile e, soprattutto, estremamente sicuro.”.

Ulteriori test sono programmati nei prossimi mesi in Europa e nella regione Asia-Pacifico.

-FINE-

 

 

Mastercard:

Mastercard (NYSE: MA), www.Mastercard.com, è un’azienda che opera nel settore delle tecnologie per i pagamenti internazionali. Gestisce la più rapida rete di elaborazione di pagamenti al mondo, collegando consumatori, istituti finanziari, commercianti, governi e aziende in oltre 210 paesi e territori. I prodotti e le soluzioni Mastercard rendono le attività commerciali di tutti i giorni – come per esempio fare shopping, viaggiare, dirigere un’impresa e gestire le finanze – più facili, più sicure e più efficienti per tutti. Seguici su Twitter @MastercardNews, @MastercardIT e partecipa alla discussione sul Cashless Conversations Blog e abbonati per ricevere le ultime news.

 

Pick n Pay:

Pick n Pay è leader tra i rivenditori al dettaglio che opera, con un business multi-formato e multi-canale in tutto il Sudafrica, in Zimbabwe, Namibia, Botswana, Zambia, Mozambico, Swaziland e Lesotho.

In Sudafrica, l’azienda ha oltre 1.500 punti vendita tra ipermercati, supermercati e negozi franchising, dando lavoro a circa 85.000 persone. Ben oltre il 95% dei prodotti acquistati da Pick n Pay, per un valore annuale di 50 miliardi di Rand, derivano da produttori e fornitori sudafricani, sostenendo una catena di produzione che impiega oltre 400.000 di persone in tutto il paese.

 

Absa Bank:

Absa Bank Limited (ABSA Bank), filiale del Gruppo Barclays Africa Limited, quotata alla Borsa di Johannesburg, è uno dei maggiori istituti finanziari dell’Africa. Absa offre un’ampia gamma di servizi retail, business, corporate, di investimento e gestione di prodotti e risorse primarie in Sud Africa e Namibia.

Barclays Africa è per il 50,1% di proprietà di Barclays Bank PLC (Barclays); opera in 12 paesi con circa 40.000 dipendenti fissi e servendo oltre 12 milioni di clienti.

Per maggiori informazioni: www.barclaysafrica.com

 

 

Contatti:

 

Mastercard

Giuliana Abbate, Tel +39 06 49259223, giuliana.abbate@mastercard.com

 

FleishmanHillard

Laura Meroni, Tel +39 02 31804 707, laura.meroni@fleishmaneurope.com

Edoardo Grandi, Tel + 39 02 31804 710, edoardo.grandi@fleishmaneurope.com

Monica Vinco, Tel +39 02 31804 705, monica.vinco@fleishmaneurope.com

Ilaria Carfì, Tel +39 02 31804 709, ilaria.carfi@fleishmaneurope.com