Blogs
Beyond the Transaction: Every Transaction Has a Story
Condividi

BLOG: Il 2018, l’anno in cui indosseremo il portafoglio

di Michele Centemero, Country Manager Italy, Mastercard

Questo potrebbe essere l’anno in cui diciamo addio alle monetine perse in fondo alle tasche e alla ricerca frenetica del portafogli per pagare. Grazie all’incredibile velocità di adozione delle tecnologie  e alla crescita dei wearable device abilitati ai pagamenti, i portafogli potrebbero diventare un ricordo del passato.
I wearable device, prima dedicati esclusivamente a compiti semplici come contare i passi e misurare la frequenza cardiaca, stanno cambiando vita grazie all’abilitazione per i pagamenti, che raggiungerà il 62% dei device entro il 2020.

Nel 2016 le vendite globali dei wearable device hanno raggiunto i 16.2 miliardi di dollari, con una previsione di crescita e un’adozione ancora più vasta in futuro.

 

La fiducia nella tecnologia contactless

La crescita del mercato dei wearable device è in parte dovuta alla  fiducia verso la tecnologia di pagamento contactless. Nella seconda metà del 2015 i pagamenti contactless sono cresciuti in Europa del 170 percento anno su anno, e nel 2016 sono triplicati.

I pagamenti mobile in ben sette paesi Europei, tra cui l’Italia, la Francia, la Germania, la Gran Bretagna, i Paesi Bassi, la Spagna e la Svezia, sono cresciuti di 52 miliardi di dollari alla fine del 2015 e si prevede che triplicheranno nei prossimi cinque anni.

Solo in Italia oggi, in Italia, sono presenti più di 30 milioni di carte contactless e 1 transazione su 3 ai POS avviene già in modalità contactless.

In particolare, i benefici dei pagamenti contactless sono particolarmente apprezzati nelle città soprattutto nel campo dei trasporti. In Italia, Mastercard ha introdotto i pagamenti digitali nel DNA delle grandi città come Roma e Milano dove il contactless ha raggiunto anche il sistema di trasporti pubblici cittadini e le cooperative e compagnie di taxi.

La tecnologia contactless si è sviluppata molto rapidamente in pochissimi anni, e i wearable device sono sulla strada per diventare un prodotto di massa, grazie soprattutto all’elevato livello di sicurezza che sono in grado di offrire, come conferma la continua crescita della richiesta in Europa di questi prodotti, che hanno registrato un aumento del 22% anno su anno, da gennaio a giugno 2017.

 

La tokenizzazione per una sicurezza totale

Il sistema di tokenizzazione di Mastercard è una delle ragioni per cui i wearable device sono sempre più sicuri. Grazie alla tokenizzazione, il numero a 16 cifre della carta non viene mai memorizzato né utilizzato nel device – è infatti sostituito da un numero alternativo, il token appunto, utilizzato per le transazioni. Questo sistema offre un livello di sicurezza e protezione pari a quello della carta con chip, per ogni pagamento digitale.

Come ulteriore livello di protezione, indipendentemente dal dispositivo usato, Mastercard offre ai consumatori un’ulteriore sicurezza per i loro acquisti. In caso di acquisti non autorizzati (sia online sia presso i negozi) i titolari di carte MasterCard sono infatti coperti da un’ulteriore protezione, che prevede il rimborso totale della somma indebitamente sottratta.

 

Una nuova gamma di wearable device segna la fine di un’era

La sicurezza dei nuovi wearable device ha incentivato un numero sempre maggiore dispositivi abilitati ai pagamenti, come ad esempio gli  smartwatch con Samsung Pay,  Android Pay e Apple Pay i bracciali per il fitness come Garmin Pay e Fitbit Pay e persino gli anelli, ultimo trend. Kerv, ha creato un anello ad hoc per effettuare pagamenti in modalità contactless con facilità e attraverso un device quasi impossibile da smarrire. Questa flessibilità sta rendendo i wearable device sempre più accattivanti.

Inoltre, sempre più aziende stanno lavorando insieme ad artisti e brand come Levi’s e Jacquard by Google, per lanciare i primi sistemi di pagamento contactless integrati nelle maniche degli indumenti (il Commuter Trucker Jacket).

Grazie a smartwatch, bracciali per il fitness, anelli e anche maniche dei vestiti in grado di effettuare pagamenti, le monetine hanno i giorni contati e insomma, in un futuro non troppo lontano, non ci dovremo più preoccupare di portare il portafogli con noi!

FINAL_ITA_Mastercard Wearables Infographic