In occasione del 70° Festival di Cannes, Mastercard presenta la sua ricerca sul rapporto dei cittadini con il cinema in 7 città del mondo, tra esperienze attuali e previsioni future, accompagnate dalle nuove tecnologie

Per twittare questa notizia, copia e incolla http://mstr.cd/2rzYU44 su Twitter con hashtag #CinemaAndTheCities

#PricelessCannes #PricelessCities

 

Milano, 25 maggio 2017 – La tecnologia sta cambiando rapidamente e offre al pubblico diverse possibilità di fruizione di film anche da casa, ma gli appassionati di cinema scelgono ancora le sale cinematografiche. A svelarlo è la ricerca Cinema & the Cities effettuata da Mastercard e basata sull’esperienza dei cittadini con il cinema in 7 città del mondo. Secondo lo studio il 70% degli intervistati, infatti, preferisce guardare un film al cinema invece che a casa. Inoltre, il 64% dei rispondenti ha espresso il desiderio di voler sperimentare, in futuro, la realtà aumentata al cinema.

Questo aspetto esperienziale è stato anche al centro della tavola rotonda tenuta da Mastercard durante il Festival di Cannes, a cui hanno partecipato gli esperti Nick Vivarelli (Variety), Lisa Nesselson (France 24) e Stuart Brown (British Film Institute).

Lo studio internazionale che analizza le abitudini degli appassionati di cinema nelle 7 Priceless Cities.

Lo studio Mastercard ha preso in esame le abitudini di oltre 2.100 cittadini appassionati di cinema in 7 grandi città nel mondo: Berlino, Istanbul, Londra, Madrid, Mosca, Parigi e Roma. Per la maggior parte degli intervistati, il cinema risulta al terzo posto come attività culturale preferita, preceduto solo da viaggi e mangiare al ristorante, mentre per romani e parigini è al secondo posto, subito dopo i viaggi.

Secondo la ricerca, i cittadini romani sono grandi cinefili: il 41% dichiara di andare al cinema almeno una volta alla settimana seguiti da moscoviti e parigini (38%).

Andare al cinema non è solo un’abitudine ma è anche un momento di condivisione: il 48% degli intervistati dichiara infatti di andare al cinema in coppia, mentre solo l’8% da solo.

Dallo studio effettuato emerge inoltre che, nelle 7 città esaminate, i cittadini cercano, innanzitutto, divertimento e svago quando vanno al cinema. Poi, al secondo e al terzo posto ci sono rispettivamente il desiderio di sorpresa e la voglia di sognare. Come genere cinematografico preferito vince la commedia, seguito dai film d’azione e da quelli drammatici. Dalla ricerca emergono anche delle differenze geografiche sui gusti degli appassionati di cinema: i londinesi preferiscono le pellicole drammatiche, mentre ad Istanbul gli sci-fi.

Anche quando si tratta di fare previsioni future, i rispondenti sono concordi nell’immaginarsi, tra 10 anni, guardare un film in spazi innovativi e nei multiplex provvisti di dispositivi di alta tecnologia che migliorano l’esperienza video.

   

Come stanno cambiando i modi di vivere il cinema?

Le risposte le troviamo anche negli interventi di un panel di esperti che, alla luce dello studio, si sono riuniti in una tavola rotonda al Festival di Cannes per discutere il cinema come esperienza, tra attualità e previsioni future.

“Il cinema è un’abitudine culturale molto radicata” ha affermato Stuart Brown, BFI Head of Programme and Acquisitions. “Quando ha iniziato a diffondersi il televisore, in molti hanno sostenuto che avrebbe segnato la fine del cinema. Lo stesso è accaduto con i VHS e poi con i DVD, così come ora accade con lo streaming. Ma nonostante questo il cinema resiste e anzi, è riuscito ad evolversi nel tempo. Tutte le innovazioni (Imax, 3D, effetti sonori, etc) sono in realtà essenziali per far sì che il cinema possa mantenere la sua attrattività.”

“Sebbene l’abitudine di andare al cinema è ben lontana dallo scomparire, le sale cinematografiche devono stare al passo con le nuove aspettative del pubblico.” ha dichiarato Nick Vivarelli, giornalista di Variety. “Devono aggiornare le proprie tecnologie e attrezzature, per rendere l’esperienza ancora più unica e differenziarla da quella che gli spettatori possono vivere a casa.”

“L’esperienza del Cinema deve essere preservata” ha sostenuto il critico cinematografico Lisa Nesselson. “Le nuove generazioni sono la chiave per trasmettere tutto ciò. È incredibile poter vedere l’impatto che il cinema è in grado di avere sui più piccoli, anche quando non sono in grado di comprendere appieno il significato del film che stanno guardando. Il cinema ha il dono di stimolare la loro mente ed è in grado di influenzare anche le loro vite.”

“Oggi si ricercano esperienze piuttosto che oggetti e il cinema segue questa regola, per questo rimane ancora un’attività culturale unica ed estremamente importante. È quindi fondamentale poter offrire esperienze di inestimabile valore anche nelle sale cinematografiche”, ha concluso Rose Beaumont, Senior Vice-President, Global Marketing and Communications di Mastercard.

 

 

-FINE-

 

 

 

Mastercard:

Mastercard (NYSE: MA), www.Mastercard.com, è un’azienda che opera nel settore delle tecnologie per i pagamenti internazionali. Gestisce la più rapida rete di elaborazione di pagamenti al mondo, collegando consumatori, istituti finanziari, commercianti, governi e aziende in oltre 210 paesi e territori. I prodotti e le soluzioni Mastercard rendono le attività commerciali di tutti i giorni – come per esempio fare shopping, viaggiare, dirigere un’impresa e gestire le finanze – più facili, più sicure e più efficienti per tutti. Seguici su Twitter @MastercardNews, @MastercardIT e partecipa alla discussione sul Cashless Conversations Blog e abbonati per ricevere le ultime news.

 

 

 

Priceless® Cities:

Mastercard è stato più volte tra i principali brand mondiali da Interbrand. La pluripremiata campagna Priceless, lanciata nel 1997, è arriva in 53 lingue in 112 paesi nel mondo.

Il successo continuo di Priceless è indice della capacità del brand di evolversi insieme al consumatore moderno, sempre più connesso – aumentando il coinvolgimento e la consapevolezza, senza perdere il patrimonio passato. Con un forte legame con ciò che conta davvero, il tema Priceless oggi è guidato da un proprio posizionamento “offrire agli utenti esperienze Priceless”, ed include anche altre iniziative come Priceless Surprise, Priceless City e Priceless Causes. Il programma Priceless® Cities offre ai possessori di carte Mastercard l’accesso ad una serie di esperienze uniche in qualità di cittadini, da cene ad eventi culturali, ad esperienze di shopping e molto altro ancora. Priceless® Cities offre una selezione di esperienze e vantaggi esclusivi che consente ai possessori di carta di visitare le più grandi città del mondo in un modo del tutto unico. Il programma è attivo in 46 città nel mondo.

Per maggiori informazioni: http://www.priceless.com

 

 

 

 

Contatti:

 

Mastercard

Silvia Brugnara, Tel. +39 06 49259 203, silvia.brugnara@mastercard.com

 

FleishmanHillard

Laura Meroni, Tel +39 02 31804 707, laura.meroni@fleishmaneurope.com

Edoardo Grandi, Tel + 39 02 31804 710, edoardo.grandi@fleishmaneurope.com

Ilaria Carfì, Tel +39 02 31804 709, ilaria.carfi@fleishmaneurope.com