Mastercard e La Biennale di Venezia offrono agli amanti del cinema l’opportunità di vedere il mondo sotto una diversa prospettiva

 

Le Conversation Series di Mastercard

hanno fatto vivere la magia e il fascino del cinema attraverso i racconti di registi e attori di fama mondiale

 

Demi Moore, Nadine Labaki, Gia Coppola, Wim Wenders, Luca Guadagnino, Sam Rockwell e Claire Denis sono stati gli straordinari protagonisti della serie di conversazioni digitali organizzate da Mastercard in occasione della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia

 

Per twittare questa notizia, copia e incolla https://mstr.cd/3hgpsgd su Twitter

 

Roma, 11 settembre, 2020 – Si sono concluse le Conversation Series di “Life through a Different Lens: Contactless Connections”, una serie di appuntamenti digitali organizzati da Mastercard – da sempre orgoglioso sostenitore della magia del cinema – in collaborazione con La Biennale di Venezia in occasione della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Questi appuntamenti digitali hanno visto la partecipazione di talenti internazionali del cinema che hanno condiviso la lor opinione su temi di grande importanza: dal cinema alla società, passando anche per l’evoluzione del ruolo delle donne nell’industria cinematografica,

Grazie al punto di vista unico di registi e attori di fama internazionale, le Conversation Series di Mastercard sono state un’opportunità unica per dare spazio a temi artistici quanto tecnici. Grazie infatti alla condivisione delle loro opinioni e delle loro esperienze sul campo, non solo hanno raccontato l’infinità di sfumature del mondo del cinema, ma hanno anche ispirato un pubblico di giovani talenti desiderosi di seguire le orme dei loro modelli.

Pertanto, durante questa serie esclusiva di eventi, Demi Moore, Nadine Labaki, Gia Coppola, Wim Wenders, Luca Guadagnino, Sam Rockwell e Claire Denis hanno quindi condiviso i loro pensieri su come il grande cinema possa dare vita a diverse correnti di pensiero e prospettive, stimolare un’infinità di emozioni e influenzare le nostre vite fin dal momento iniziale di ogni film. Tra i principali temi affrontati il miglioramento della produzione cinematografica nel futuro, l’abilità del cinema di rappresentare la realtà in ogni sua forma – anche quelle più spiacevoli, il ruolo delle donne in qualità di registe e attrici e l’impatto della tecnologia per un’esperienza sempre più coinvolgente direttamente da casa, proprio a causa dell’impossibilità di recarsi fisicamente a cinema o a teatro per via delle restrizioni imposte dalla pandemia.

Le Conversation Series di “Life through a Different Lens: Contactless Connections” sono state un’opportunità unica per avvicinare i giovani al cinema e alla creatività che contraddistingue l’arte cinematografica. Pertanto, durante questa serie esclusiva di eventi, abbiamo avuto la possibilità di esplorare il ruolo del regista, dell’attore, del cineasta e di tutti coloro che ruotano attorno al mondo del cinema nel costruire storie che non solo ci aiutano a cogliere le diverse sfumature di una realtà cangiante, ma che ci permettono di connetterci a nuovi e diversi mondi, ricchi di opportunità davvero priceless.

Le Conversation Series di Mastercard sono tutt’ora disponibili su Priceless.com.

“La rappresentanza è di gran lunga uno dei modi migliori per sostenere le donne. Il fatto stesso che quest’anno a concorrere per i premi del Festival di Venezia ci siano ben 8 registe donne è un segnale estremamente incoraggiante per le più giovani, che possono finalmente ispirarsi a modelli femminili. Ricoprire finalmente dei ruoli che storicamente sono stati ricoperti dagli uomini può fare la differenza”, ha commentato Demi Moore.

“Il cinema ha un impatto completamente diverso sulle persone che guardano un’opera. I film infatti umanizzano qualsiasi tipo di problema. Ed è solo quando si comprende l’impatto del cinema sulla società, che ci si assume un’enorme responsabilità in qualità di artista nei confronti degli altri”, ha affermato Nadine Labaki.

“Le nuove generazioni hanno sempre nuove idee, creano nuovi percorsi, e questo è davvero molto stimolante. Trovo ispirazione nel parlare con le persone, nello stare con i miei amici, nel leggere libri, nella fotografia: questo nella vita è tutto. Nei miei film cerco di far emergere tutti questi piccoli momenti ai quali mi sento profondamente legata”, ha commentato Gia Coppola.

“Nei film c’è sempre verità. Sono i personaggi, il contesto e il ritmo a renderli veri. Il regista ha il compito di trovare questa verità, non è già presente nel film. Qualsiasi sceneggiatura è fittizia, ma bisogna trovare il modo per renderla reale”, ha dichiarato Wim Wenders.

“I giovani cineasti di oggi non devono lasciarsi impressionare dalla storia del cinema. Devono scegliere ciò che più gli piace, trovare la loro ispirazione all’interno di quel vasto mondo che è il cinema, proprio perché non si può sapere tutto. Tuttavia, sono fortemente convinto che ogni giovane regista possa fare qualcosa di inimitabile e unico”, ha aggiunto Wim Wenders.

“L’importante è fare e non aspettare che sia la gente ad offrire l’opportunità che si stava da tanto aspettando. Se sogni di fare cinema o qualsiasi altra cosa, buttati! Trova amici, compagni, soci o chiunque altro voglia unirsi in questa avventura. Collabora con gli altri, ma pensa sempre con la tua testa! Sii socievole, incontra persone, fai conoscere le tue opinioni anche quando non sono sempre condivisibili. Non pensiate di dover pensare in un certo modo solo perché è così che ragionano tutti gli altri”, ha detto Luca Guadagnino.

“Non capisco le persone che hanno una televisione piccola, davvero. Non dobbiamo vergognarci di avere televisori giganti in casa. È una cosa bellissima infatti poter ricreare direttamente dalla comodità del proprio salotto l’esperienza del cinema”, ha dichiarato Sam Rockwell.

“Quello di cui c’è bisogno se si vuol fare del cinema è di essere pronti ad imbarcarsi in un percorso con poche sicurezze e qualche inconveniente. Ma prima bisogna essere sicuri che questo è quello che si vuole davvero. In un certo senso, bisogna essere pronti a sopravvivere. Innanzitutto, sopravvivere alla paura: la paura è la prima cosa che si affronta”, ha detto Claire Denis.

[sui migliori luoghi dove guardare i film] “Al cinema, ovviamente, in compagnia. Non da sola, mai nella mia camera da letto. Non su uno schermo di casa, piccolo o grande che sia. Il bello del cinema è lo stare insieme”, ha concluso Claire Denis.

 

– FINE – 

Per ulteriori informazioni contattare:

giuliana.abbate@mastercard.com

kara.condon@mastecard.com

gloria.zerbinati@gmail.com / +33 (0)7 86 80 02 82

Mastercard

Mastercard (NYSE: MA), www.mastercard.com

Mastercard è un’azienda tecnologica internazionale che opera nel settore dei pagamenti. Il nostro obiettivo è quello di creare connessioni e promuovere un’economia digitale inclusiva della quale tutti possano beneficiare, ovunque si trovino, grazie a transazioni sicure, semplici, veloci e accessibili. Potendo fare affidamento su dati e reti sicure, sulle partnership e sulla passione, sui nostri prodotti e soluzioni, aiutiamo consumatori, istituti finanziari, governi e aziende a raggiungere il loro massimo potenziale. Il nostro quoziente di rispetto per i valori umani guida la cultura aziendale e tutto ciò che facciamo all’interno e all’esterno dell’azienda. Con la presenza in oltre 210 paesi e territori, stiamo costruendo un mondo più sostenibile che offra opportunità priceless per tutti.

Seguici su Twitter @MastercardNews, @MastercardIT e partecipa alla discussione sul Cashless Conversations Blog e abbonati per ricevere le ultime news.

Priceless.com

Priceless.com è la piattaforma esperienziale di Mastercard per ispirare e creare momenti indimenticabili da condividere con la famiglia e con gli amici, comodamente da casa, online o in qualsiasi altro luoghi ci si trovi. Esclusivamente per i titolari di carta Mastercard, le iniziative consentono di vivere appieno le loro passioni, assecondare senza sosta il loro desiderio di apprendimento e scoperta e offrire loro l’opportunità di regalare esperienze uniche, così come partecipare a contest e aste a beneficio di importanti cause. Traendo ispirazione da oltre 40 destinazioni, Priceless.com è accessibile da oltre 90 paesi, offrendo la possibilità di provare esperienze fisiche e digitali che spaziano dalla cucina, passando per lo sport, fino a cultura, musica e molto altro ancora. A queste esperienze si aggiungono inoltre contenuti editoriali personalizzati in grado di stimolare i consumatori a dar vita anche loro a qualcosa di priceless.