Un sistema basato su 10 principi che offre ai consumatori un migliore controllo dei propri dati

 Per twittare questa notizia, copia e incolla https://mstr.cd/2HFOcBt su Twitter con hashtag #DigitalIdentity

 

Purchase, NY – 12 aprile 2019 – Mastercard (NYSE: MA) ha presentato una roadmap per migliorare la gestione dell’identità digitale in un mondo di oggi sempre più connesso. Si tratta del nuovo modello, dal titolo Restoring Trust in a Digital World (link), che presenta un quadro dettagliato di come funzionerà l’identità digitale, a partire dalle sessioni individuali al centro di ogni interazione digitale.

A guidare questo modello sono i principi di Digital Identity pensati da Mastercard, su cui sarà fondato il sistema. Questi principi si concentrano su diritti e proprietà dei dati, riservatezza, consenso, trasparenza, sicurezza e inclusione. Si tratta di un diritto individuale fondamentale: “possiedo la mia identità e sono io a controllare i miei dati personali”.

Inclusione Tutti hanno diritto a un’identità digitale
Proprietà Gli individui possiedono la loro identità e i dati personali
Semplicità L’uso individuale della propria identità digitale deve essere semplice e intuitivo
Riservatezza Un individuo ha il diritto di mantenere riservate le proprie informazioni sull’identità digitale
Consenso L’identità digitale di un individuo non deve essere usata o condivisa senza un esplicito consenso o se previsto da una disposizione di legge
Trasparenza Gli individui hanno il diritto di capire in che modo la loro identità digitale e i dati personali sono usati e condivisi
Sicurezza e integrità I dati e le transazioni che coinvolgono l’identità digitale di un individuo devono essere mantenuti con i più alti standard di sicurezza e integrità
Diritti dei dati  Gli individui devono avere il diritto di accedere, correggere e cancellare i loro dati di identità e devono possedere il diritto di ricorso se i loro diritti sono violati
Giusto uso  I dati di identità di una persona saranno utilizzati solo per fini legittimi, corretti e non discriminatori
Scelta  Gli individui devono poter scegliere il fornitore dell’identità digitale e avere il diritto di rescissione

 

La gestione dell’identità digitale è un tema sempre più importante e al contempo delicato nella società contemporanea. Con Mastercard immaginiamo un mondo dove l’identità di una persona possa essere verificata in sicurezza, velocità e senza rischi, e dove l’accesso si effettua senza password e i dati vengono scambiati solo previo consenso” afferma Michele Centemero, Country Manager Italy, Mastercard. “Esploriamo da tempo questo settore di primaria importanza, e  siamo sempre più in grado di garantire sicurezza ai cittadini e a definirne regole e governance in collaborazione con i principali attori in campo. Abbiamo una vera opportunità per trasformare insieme la nostra vita nel mondo digitale, in un’ottica di piena sicurezza.

Il modello di Mastercard segue il principio di privacy by design e non aggrega i dati di identità. Consente di attivare le interazioni digitali con il minimo scambio di dati solamente quando necessario e salvaguarda i dati e il loro uso in modo efficace, in modo tale che gli utenti ne abbiano il controllo, essendo l’identità personale strettamente legata al proprio smartphone.

L’accesso all’identità digitale sbloccherà nuove e migliori esperienze per le persone che interagiscono con le imprese, i fornitori di servizi e le loro community online, introducendo un’esperienza di shopping online più efficiente, un processo più semplice per aprire un conto bancario o presentare le tasse, e ottimizzare l’uso di e-mail, social media e piattaforme di intrattenimento. Inoltre, ridurrà anche il rischio di frode e furto d’identità.

 

###

Mastercard
Mastercard (NYSE: MA), www.mastercard.com, è un’azienda che opera nel settore delle tecnologie per i pagamenti internazionali. Gestisce la più rapida rete di elaborazione di pagamenti al mondo, collegando consumatori, istituti finanziari, commercianti, governi e aziende in oltre 210 paesi e territori. I prodotti e le soluzioni Mastercard rendono le attività commerciali di tutti i giorni – come per esempio fare shopping, viaggiare, dirigere un’impresa e gestire le finanze – più facili, più sicure e più efficienti per tutti. Seguici su Twitter @MastercardNews, @MastercardIT e partecipa alla discussione sul Cashless Conversations Blog e abbonati per ricevere le ultime news.

Contatti:
Mastercard
Giuliana Abbate, Giuliana.Abbate@mastercard.com

FleishmanHillard
Laura Meroni, Tel +39 02 31804 707, laura.meroni@omnicomprgroup.com
Edoardo Grandi, Tel + 39 02 31804 710, edoardo.grandi@omnicomprgroup.com
Stefano Schintu, stefano.schintu@omnicomprgroup.com

Ludovica Marchese, ludovica.marchese@omnicomprgroup.com

 

Note per gli editori

Per favore visita www.mastercard.com/digitalidentity per leggere il rapporto per intero, incluso un numero di casi di studio dell’identità digitale in azione. Queste coprono riducendo l’onere della prova, soluzioni locali con interoperabilità globale, riduzione delle frodi, migliori interazioni commerciali e inclusione.

 

  1. Definizione dell’identità digitale

Durante il 2018-19, Mastercard ha riunito i maggiori esperti e le parti interessate

in tutto il mondo al fine di esplorare le opportunità offerte dall’identità digitale. io

La definizione di Mastercard si basa su quelle discussioni, le sue stesse discussioni con i governi,

partner e altre parti interessate e la sua lunga esperienza nei settori dell’autenticazione e

verifica.

Secondo Mastercard l’identità digitale è:

  • Un collage di dati digitali aggiornati e ad alta fedeltà che definisce un individuo
  • Dinamico, multiuso e riutilizzabile
  • Un metodo per verificare le informazioni per stabilire la titolarità ad accedere a un servizio, eseguire a compito o ricevere un beneficio
  • La conseguenza di una rete dinamica di origini dati distribuite (es. Banche, dispositivi mobili

provider di rete, governi) che verifica l’identità in base alle esigenze

 

  1. Questioni chiave con la verifica dell’identità oggi

  • L’identità che usiamo per interagire con il governo, i servizi di accesso e il pagamento per i beni è vulnerabile. La frode e il furto di identità spesso richiedono solo la violazione di un singolo database. Gli individui devono fornire ripetutamente grandi quantità di informazioni personali a numerosi agenti, e più è condiviso, maggiore è il rischio.
  • Le persone si destreggiano tra più password nel tentativo di mantenere sicuri i loro dati di identificazione, credito e denaro. Non hanno il controllo sui loro dati personali di identità. Dove hanno diritti, spesso c’è poca trasparenza.
  • L’assenza di un modo semplice, sicuro e affidabile di autenticazione delle identità crea digitalmente attrito, aumenta le frodi, degrada la privacy e limita l’accesso ai servizi.
  • Gran parte delle persone del mondo non ha credenziali di identità affidabili per dimostrare chi loro sono; e loro ne hanno più bisogno. Il 40% più povero ha il minimo accesso prova di identità.
  • Più di un miliardo di persone non ha un certificato di nascita di base e verificabile – non lo sono “Griglia di identità”. L’ONU ha affermato che senza identificazione ufficiale non vi è alcun finanziamento inclusione, inclusione sanitaria, inclusione dei cittadini o inclusione digitale.
  • Solo negli Stati Uniti, nel 2017 ci sono stati 16,7 milioni di vittime di frodi sull’identità a costo di $ 16,8 miliardi. iv $ 6 miliardi sono stati persi per frodi di identità “sintetiche” nel 2016, dove i criminali “sintetizzano” identità finte dall’aspetto reale combinando dati reali da multipli individui.

 

  1. Una soluzione per la verifica dell’identità digitale

Mastercard sta aiutando a cambiare il modo in cui stabiliamo l’identità in un mondo online, in modo che ci muoviamo a partire dal:

  • Sistemi su misura, di nicchia e chiusi per servizi trasparenti e interoperabili a livello globale
  • Sovrapposizione di dati senza trasparenza alla condivisione dei dati controllata dall’utente
  • Uso di dati di identità statici su dati di identità dinamici e biometrici
  • Centinaia di password vulnerabili a un’identità digitale riutilizzabileche funziona ovunque
  • Un sistema selettivo che escluda i poveri da un sistema inclusivo per tutti

i) “Future of Digital Identity: Approfondimenti da più discussioni tra esperti Around the World”, Agenda futura in collaborazione con Mastercard, 2019

ii) “Identificazione per lo sviluppo, piano aziendale per l’Africa”, gruppo della Banca mondiale, 2018

iii) Obiettivo di sostenibilità delle Nazioni Unite 16.9 è stato istituito per fornire un’identità legale per tutti entro il 2030

iv) “2018 Frode d’identità: la frode introduce una nuova era di complessità”, Javelin Strategy & Research, 2018

v) Synthetic Identity Fraud Working Group, Gruppo Auriemma, 2017